Obbligo Diagnosi Energetica 2023: entro il 5 dicembre

27, Nov 2023 | Efficienza energetica, NEWS DAL MONDO SUNCITY

Tempo di lettura:

Obbligo Diagnosi Energetica 2023: entro dicembre 2023, a seguito dell’approvazione del D.Lgs 102/2014, la diagnosi energetica per le PMI a forte consumo di energia dovrà essere effettuata da una ESCo (Energy Service Company) : si tratta di un obbligo per le grandi imprese e le imprese energivore per rilevare l’efficienza di un impianto, i consumi di un edificio e individuare eventuali sprechi e possibili guasti per intervenire rapidamente nel caso di eventuali problemi, attraverso interventi di riqualificazione mirati. L’obbligo vige dal luglio 2014, con l’introduzione del D.lgs 102/2014 che prevede che i soggetti obbligati sono chiamati al monitoraggio dei carichi definiti dalle linee guida di ENEA e a presentare una diagnosi energetica entro dicembre 2023, utilizzando come riferimento i dati acquisiti durante il 2022. A seguito dell’approvazione del D.Lgs 102/2014, i soggetti obbligati sono tenuti a eseguire entro il 05/12/2015 e successivamente ogni 4 anni, diagnosi energetiche da parte di un ente terzo certificato. I primi due termini sono stati quindi nel 2015 e 2019, e la prossima scadenza prevista è il 5 dicembre 2023. 

Obbligo Diagnosi Energetica 2023: settori e imprese obbligate all’invio

In base al Decreto Legislativo 102/2014 e smi, l’invio periodico (che avviene ogni 4 anni) è obbligatorio per:

● Le imprese con più di 250 persone e con fatturato superiore a 50 milioni di euro annuali (o il cui totale di bilancio annuo supera i 43 milioni di euro)

● Le imprese a forte consumo di energia che consumano almeno 2.4 GWh di energia (elettrica o di diversa fonte) e il cui rapporto tra costo effettivo dell’energia utilizzata e valore del fatturato non risulti inferiore al 3%.

Tra i settori che devono sottoporsi ad audit energetico, vi sono:

  • aziende industriali;
  • edifici commerciali;
  • abitazioni/condomini;
  • edifici governativi;
  • nuove costruzioni;
  • edifici storici.

Che cos’è un audit energetico?

La diagnosi energetica (o “audit energetico”) è il principale strumento di analisi energetica a disposizione dell’impresa per identificare e valutare l’utilizzo di consumo energetico e l’efficienza energetica. È uno strumento efficace che aiuta a ridurre i costi energetici e a migliorare l’impatto ambientale. Può anche fornire un vantaggio competitivo sul mercato, dando l’opportunità alle aziende di stare al passo con la concorrenza.

La diagnosi energetica è il processo di analisi che per le grandi aziende e le imprese energivore viene fatto ogni 4 anni e comporta la misurazione, il monitoraggio e l’analisi dell’efficienza e delle prestazioni energetiche di un’organizzazione. Attraverso questo processo, è possibile individuare il consumo reale di energia di una specifica linea produttiva e capire quanto i diversi impianti pesano sul fabbisogno energetico complessivo. La diagnosi energetica viene utilizzata anche per valutare il potenziale di progetti di energia rinnovabile – come l’energia solare, eolica e geotermica.

L’analisi deve essere necessariamente svolta da una ESCo (Energy Service Company),un EGE (Esperto in Gestione dell’Energia), un Auditor Energetico Certificato. È fondamentale dunque rivolgersi a partner esperti che conoscano molto bene l’importanza e l’attenzione necessaria ai percorsi di efficienza energetica e che possano supportare le aziende che procedono negli anni successivi a quello dell’obbligo, a mantenere alti i propri standard di sostenibilità.

Il Dlgs 141/2016, a integrazione del Dlgs 102/2014, all’art .2 lettera b – bis definisce la diagnosi energetica come una procedura sistematica volta a fornire un’adeguata conoscenza del profilo di consumo energetico di un edificio o gruppo di edifici, di un’attività o impianto industriale o di servizi pubblici o privati, ad individuare e quantificare le opportunità di risparmio energetico sotto il profilo costi – benefici e riferire in merito ai risultati. Il Decreto Legislativo – in recepimento della direttiva europea EED 2012/27/UE – al comma 1 dell’articolo 8, precisa che le grandi imprese (oltre 250 dipendenti, con fatturato annuo al di sopra di 50 milioni di euro) e le imprese energivore (iscritte nell’elenco annuale istituito presso la Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali) hanno l’obbligo di effettuare la diagnosi energetica nei siti localizzati sul territorio nazionale.

Le aziende obbligate hanno l’opportunità di utilizzare l’audit come un’opportunità per realizzare interventi di efficienza energetica all’interno dell’azienda, con il vantaggio di ottenere così una riduzione dei costi energetici e di conseguenza della spesa energetica prevista per la produzione dei loro prodotti, migliorando così la propria competitività sul mercato e l’immagine green del proprio brand.

Chi effettua la diagnosi energetica?

Come già detto, la diagnosi energetica deve essere necessariamente svolta da una ESCo o Energy Service Company (ESCo), come SunCity, Energy Service Company, certificata secondo la norma UNI CEI 11352 e la norma ISO 9001 come soggetto giuridico costituito appositamente per effettuare interventi finalizzati a migliorare l’efficienza energetica, che mette a disposizione delle Aziende un servizio di consulenza energetica e progettazione al fine di guidarle nel percorso verso questo importante obiettivo.  Le ESCo come SunCity offrono al cliente una diagnosi energetica accurata e la più idonea soluzione per migliorare l’efficienza energetica, occupandosi della realizzazione degli interventi e della manutenzione, assumendo su di sé il rischio dell’iniziativa e liberando il cliente da ogni onere organizzativo e di investimento.

Il Gruppo SunCity, Business Partner della multiutility A2A, è nato nel 2012 come realtà innovativa e in forte espansione nell’ambito della fornitura dei servizi energetici. I servizi di efficienza energetica offerti da SunCity costituiscono il perfetto connubio tra ricerca tecnologica e risparmio energetico, assicurando una riduzione dei consumi rispetto alle fonti energetiche tradizionali. Oltre ad essere una ESCo riconosciuta, SunCity vanta anni di esperienza come specialista del tetto fotovoltaico, realizzando di impianti fotovoltaici su misura per le specifiche esigenze su coperture di capannoni, stabilimenti industriali e/o commerciali, impiegando le più innovative tecnologie e accurati sistemi di monitoraggio per il risparmio energetico.

Diagnosi energetica obbligatoria: cosa possiamo fare per voi

In qualità di Energy Service Company (ESCo), SunCity offre una consulenza energetica per individuare la soluzione migliore per il risparmio energetico delle aziende, e per ridurne l’impatto ambientale. L’installazione di un impianto fotovoltaico riduce i costi energetici  aziendali e permette di intraprendere una politica di rispetto dell’ambiente.
Grazie alla Formula ESCosenza alcun investimento economico, le PMI potranno  beneficiare di risparmi sulla bolletta: SunCity si assume il rischio finanziario della realizzazione degli impianti idonei a ottimizzare i consumi energetici delle aziende.

SunCity propone a tutti i suoi clienti un check up energetico gratuito, grazie alla moderna diagnosi energetica 4.0 attraverso il quale è possibile analizzare tutti i possibili interventi di efficientamento energetico che possono aumentare la propria autonomia energivora ed avere la sicurezza di fare un investimento sicuro e controllato, ma soprattutto vantaggioso economicamente grazie al Superbonus e le altre agevolazioni fiscali governative.

In particolare SunCity fornisce:

  • Check-up energetico: un quadro completo sulla situazione energetica aziendale con la diagnosi energetica
  • Energy Management: metodologie efficaci di misurazione, analisi e controllo della spesa energetica
  • Progettazione, autorizzazione e gestione degli impianti realizzati
  • Risparmio energetico: proponiamo soluzioni finanziarie particolari (come la modalità EsCo, lo sconto in fattura o il noleggio operativo) per per l’ottenimento dei benefici fiscali

Grazie alla diagnosi energetica sarà possibile individuare insieme gli interventi da realizzare con una valutazione dei risparmi ottenibili e realizzare insieme il progetto più adatto per iniziare a risparmiare da subito.

Grazie all’innovativo Configuratore d’Efficienza SunCity è possibile dunque fare un’analisi dei propri consumi e ottenere preziose informazioni sui consumi energetici e sui possibili interventi per migliorare l’intero processo produttivo, una delle soluzioni più efficaci al fine di ottenere un notevole risparmio economico in bolletta.

Il Piano d’Azione italiano (PAEE) e la Commissione Europea pongono l’efficienza energetica e la generazione distribuita come la priorità assoluta della strategia politica ed economica dei prossimi anni, per contrastare la grave e urgente emergenza del cambiamento climatico in corso. Cittadini e imprese sono chiamati a ridurre quanto prima i consumi di energia e le emissioni di anidride carbonica in atmosfera.

I vantaggi di realizzare una diagnosi energetica

Come già detto, il vantaggio principale della diagnosi energetica è quello di aiutare le aziende a comprendere come viene utilizzata l’energia all’interno dell’azienda e di identificare le aree di potenziale spreco energetico e di conseguenza a ridurre i costi energetici e a migliorare l’impatto ambientale, ma non solo, ecco tutti i benefici:

  • Consapevolezza dei consumi energetici: è importante saper quantificare quanta energia consuma la propria azienda;
  • Riduzione di eventuali sprechi e aumento del risparmio energetico: l’ottimizzazione dell’uso dell’energia porta a notevoli risparmi economici a lungo termine. Le modifiche consigliate durante un audit consentono di tagliare i costi energetici e migliorare l’efficienza operativa;
  • Riduzione dell’incidenza della spesa energetica sul proprio fatturato minimizzando il consumo energetico, un audit contribuisce a far risparmiare l’azienda: le raccomandazioni emerse dall’audit possono portare a un notevole abbattimento delle bollette energetiche nel tempo;
  • Individuazione delle inefficienze: attraverso l’analisi dettagliata dei dati energetici, un audit rileva punti critici di spreco energetico che possono derivare da sistemi di isolamento inefficienti, apparecchiature obsolete o impianti mal regolati;
  • Dimensionamento di impianti per l’auto-consumo di energia pulita: sulla base dei dati raccolti e sull’analisi, gli esperti propongono misure specifiche per migliorare l’efficienza energetica: l’isolamento, l’illuminazione, i sistemi HVAC (riscaldamento, ventilazione e aria condizionata) ecc.
  • Rispetto delle norme vigenti: leggi e regolamenti richiedono audit energetici per la conformità. Investire in una diagnosi energetica può quindi evitare multe e sanzioni future;
  • Riduzione delle emissioni e minore impatto ambientale: alla riduzione delle emissioni di gas serra e all’impatto ambientale complessivo, promuovendo la sostenibilità;

© Riproduzione riservata

Per non perderti i prossimi articoli Iscriviti alla nostra newsletter!

Gratuito e senza impegno, ti cancelli quando vuoi.

Newsletter semplice
Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
1 giorno fa
SunCity

📣NEW ENTRY📣 Il periodo di prova è terminato nel migliore dei modi: tu hai scelto noi, noi abbiamo scelto te e, si sa, la reciprocità crea legami forti 🙂 ! Siamo felici di averti a bordo Alessia Perez, come Permitting Specialist e sopratutto come nuova SunCitizen! Benvenuta e buon lavoro 😊🫂! #suncitizens #newentry #NuoviIngressi #suncityitalia #SUNCITY #IlTeamCresce ... Leggi di piùLeggi meno

📣NEW ENTRY📣 Il periodo di prova è terminato nel migliore dei modi: tu hai scelto noi, noi abbiamo scelto te e, si sa, la reciprocità crea legami forti :-) ! Siamo felici di averti a bordo Alessia Perez, come Permitting Specialist e sopratutto come nuova SunCitizen! Benvenuta e buon lavoro 😊🫂! #suncitizens #newentry #nuoviingressi #suncityitalia #suncity #ilteamcresce
Carica altro