Rinnovabili: recepita la RED II, in vigore dal 15 dicembre

6, Dic 2021 | Efficienza energetica

Tempo di lettura:

È stata finalmente recepita da parte del Consiglio dei Ministri tramite il Decreto Legislativo 199/2021 la Direttiva Europea 2018/2001 RED II sulla promozione dell’uso di fonti rinnovabili che entrerà in vigore il 15 dicembre, grazie alla quale sarà possibile realizzare un salto significativo nella trasformazione del sistema energetico, con ricadute in tutti i settori produttivi ma anche nelle città e negli edifici, nella mobilità e nelle abitudini delle persone.

La norma, oltre a recepire quanto previsto dalla direttiva UE in tema di sviluppo delle energie rinnovabili, introduce i primi elementi di attuazione di progetti e riforme del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza PNRR predisponendo, in conformità con il Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima (PNIEC), le misure necessaria alla riduzione al 2030 delle emissioni di gas a effetto serra di almeno il 55% rispetto ai livelli del 1990.

L’articolo 3 del Decreto si focalizza sulla necessità per l’Italia al 2030 di raggiungere un obiettivo minimo del 30% di energia da fonti rinnovabili sul consumo finale lordo. A tal fine sono previste misure di incentivazione tariffaria grazie alle diverse tariffe erogate dal GSE a seconda della potenza degli impianti ed adeguate all’onere dell’intervento. Per gli impianti di potenza superiore a 1 MW l’incentivo è da attribuire tramite aste al ribasso  in base ai contingenti di potenza e zone geografiche. Per gli impianti con potenza inferiore a 1 MW sarà possivle accedere direttamente all’incentivo. Per gli impianti con potenza inferiore a 1 MW “innovativi o con costi di generazione maggiormente elevati, ai fini del controllo della spesa, l’incentivo è attribuito tramite bandi in cui sono messi a disposizione contingenti di potenza e sono fissati criteri di selezione basati sul rispetto di requisiti tecnici, di tutela ambientale e del territorio e di efficienza dei costi”.

Una volta entrato in vigore il decreto, entro 6 mesi dovranno essere definite le modalità per implementare i sistemi di incentivazione dei diversi impianti e per quelli a fonti rinnovabili che operano all’interno di autoconsumo collettivo o in comunità energetiche rinnovabili.

C’è soddisfazione in merito: “Il Decreto legislativo di recepimento della Direttiva RED II approvato dal Governo, è un passo importante e necessario per la transizione energetica che l’Italia attendeva da tempo”, afferma Agostino Re Rebaudengo, Presidente Elettricità Futura. “Nel testo è chiara l’intenzione del Governo di proseguire lo snellimento della burocrazia avviato dal DL Semplificazioni con l’obiettivo di recuperare il forte ritardo accumulato nel percorso di decarbonizzazione e consentire l’installazione di 70 nuovi GW di impianti rinnovabili, un’opportunità che porterà al nostro Paese 90.000 nuovi posti di lavoro e 100 miliardi di investimenti privati nel solo settore elettrico.

Elettricità Futura aveva condiviso in audizione al Senato e alla Camera diverse misure per semplificare e accelerare la transizione energetica. Siamo soddisfatti che le nostre proposte abbiano trovato ampia corrispondenza nel Decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale”, commenta Re Rebaudengo.

Tra queste si segnalano:

  • la differenziazione dei contingenti di potenza delle aste del GSE per zone geografiche;
  • l’accesso alle aste del GSE anche per gli impianti fotovoltaici su aree agricole non utilizzate, individuate dalle Regioni come aree idonee;
  • la previsione di criteri di massima semplificazione delle procedure amministrative per la partecipazione agli schemi di sostegno;
  • la possibilità di introdurre misure per integrare i ricavi di impianti rinnovabili con costi di approvvigionamento del combustibile.

Ora è necessario passare al più presto alla parte attuativa, come indicato da Elettricità Futura nel recente Appello al Governo, alle Regioni e alle Soprintendenze affinché si creino le condizioni per il raggiungimento del target Green Deal che non è un Burden ma un’Opportunity Sharing.

Per non perderti i prossimi articoli Iscriviti alla nostra newsletter!

Gratuito e senza impegno, ti cancelli quando vuoi.

Newsletter semplice
Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
3 giorni fa
SunCity

1 e 2 dicembre 2022, ROMA: settima edizione del FORUM ITALIA Solare ! Il nostro Attilio Piattelli, Amministratore Unico SunCity e Vice Presidente di Italia Solare, è intervenuto all'evento evidenziando le potenzialità del solare fotovoltaico come soluzione strutturale al caro energia! #caroenergia #fotovoltaico #ITALIASolare #forumitaliasolare #suncityitalia #suncitizens ... Leggi di piùLeggi meno

1 e 2 dicembre 2022, ROMA: settima edizione del FORUM ITALIA Solare ! Il nostro Attilio Piattelli, Amministratore Unico SunCity e Vice Presidente di Italia Solare, è intervenuto allevento evidenziando le potenzialità del solare fotovoltaico come soluzione strutturale al caro energia! #caroenergia #fotovoltaico #italiasolare #forumitaliasolare #suncityitalia #suncitizensImage attachmentImage attachment+4Image attachment
Carica altro